pubblicato in data 24.02.2016

 

CERTAMEN E COLLOQUIUM AUGUSTEUM TAURINENSE 2016

Lunedì 29 febbraio 2016 si svolgerà la quinta edizione del Certamen Augusteum Taurinense – 2016, bando per la valorizzazione delle eccellenze nelle lingue e nelle civiltà classiche. L’evento, indetto dalla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, quest’anno si avvale della collaborazione del Liceo Classico Statale “D’Azeglio” per tutti gli aspetti organizzativi. Il Certamen consiste, per la sezione Lingua Latina, nella traduzione dal latino di un testo in prosa, accompagnata da un commento storico-linguistico; per la sezione Lingua Greca, nella traduzione dal greco di un testo in prosa, accompagnata da un commento storico-linguistico; per la sezione Civiltà Classiche in un lavoro di interpretazione, analisi e commento di testimonianze della civiltà latina o greco-latina.
La prova avrà luogo presso l’aula magna del Liceo Classico “D’Azeglio”, via Parini, 8, Torino, ed è riservata agli studenti iscritti al quinto e ultimo anno dei Licei Classici, Scientifici e delle Scienze Umane, con una valutazione di almeno 8/10 in Latino e Greco.

Gli studenti iscritti alla gara dell’Augusteum sono 70, le scuole partecipanti sono 20. Si tratta per la maggior parte di studenti piemontesi, ma non mancano studenti di altre regioni (Lombardia, Liguria). Come ogni anno, dopo la gara di traduzione, gli studenti sono invitati alla visita gratuita a Palazzo Reale, nel pomeriggio del 29 febbraio. Nonostante sia giorno di chiusura, il Direttore di Palazzo Reale, dott.ssa Enrica Pagella, aprirà il Palazzo per accogliere gli studenti del Certamen.

Strettamente legato al Certamen Augusteum è il Colloquium Augusteum, il cui titolo quest’anno è: “Costituzione, cittadinanza, integrazione in due realtà globali: l’impero di Roma e il mondo contemporaneo”, con relatori di particolare rilievo del nostro Ateneo: Sergio Roda, Ermanno Malaspina, Mario Dogliani, e il noto giornalista e reporter di guerra Mimmo Càndito de “La Stampa”. L’evento si terrà martedì 1 marzo prossimo presso l’Aula Magna della Cavallerizza, via Verdi, 9.