POTENZIAMENTO SCIENTIFICO

 

 

Perché
questo
percorso

Perché il Liceo Classico Massimo D’Azeglio è consapevole che una formazione culturale completa comporta una preparazione integrata fra le discipline dell’area umanistica e quelle dell’area scientifica e che le sfide professionali del futuro necessitano di competenze forti in entrambe le aree.

Perché il Liceo Classico D’Azeglio è sensibile alla necessità di preparare adeguatamente gli studenti diplomati che si orientano a studi universitari di indirizzo economico–scientifico: Politecnico, Medicina, Chimica, Fisica, Biologia e altri indirizzi biologico-sanitari.

Come
si struttura

 

Tutte le materie curricolari concorreranno in modo sinergico al raggiungimento degli obiettivi formativi previsti nel corso, a livello sia contenutistico sia metodologico.

Il percorso del liceo tradizionale non viene modificato nel numero delle discipline né nei loro specifici contenuti. Nel primo biennio ginnasiale è aggiunta all'orario curricolare un'ora settimanale di scienze naturali o matematica, nel secondo biennio liceale un'ora settimanale di robotica, da ottobre a maggio

Primo biennio

I moduli proposti concorrono ad un corretto inquadramento dell’azione e dell’opera dello scienziato e del matematico nella realtà, fornendo semplici conoscenze e competenze in ambito applicativo. Si attuano Moduli in Matematica e Scienze Naturali per un totale di 30 ore extracurricolari annuali, così articolati.

IV ginnasio

---- Matematica ----

  • Primo Modulo
    Matematica nella realtà : dai numeri ai grafici
  • Secondo Modulo
    Dai dati di realtà alla loro rielaborazione su foglio elettronico
  • Terzo Modulo
    Semplici modelli e applicazioni della matematica nel quotidiano

---- Scienze Naturali ----

  • Primo Modulo
    La realtà e il modello : il laboratorio e la realtà della materia
  • Secondo Modulo
    Il cielo per orientarsi nello spazio e nel tempo: dal reale all’osservazione virtuale in collaborazione con INFINI.TO –Planetario di Torino, Museo di Astronomia e dello Spazio
  • Terzo Modulo
    L’acqua: qualità e monitoraggio in collaborazione con esperti della SMAT di Torino.

V ginnasio:

---- Matematica ---

  • Primo Modulo
    La sezione aurea : la matematica tra arte e natura
  • Secondo Modulo
    Calcolo combinatorio: dalla probabilità alla risoluzione dei problemi di realtà

---- Scienze Naturali ----

  • Primo Modulo
    La realtà e il modello:il laboratorio: dagli elementi chimici all’osservazione della cellula
  • Secondo Modulo
    La biodiversità : dai batteri ai fiori in collaborazione con esperti del Museo di Scienze Naturali di Torino e Uni.To- Orto Botanico
  • Terzo Modulo
    L’evoluzione : dai pesci agli uccelli in collaborazione con esperti del Museo di Scienze Naturali di Torino
 

Secondo biennio

L’attività di potenziamento prosegue nel secondo biennio con 30 ore extracurricolari , con la sintesi fra modello e realtà nello svolgimento di moduli di Robotica in collaborazione con la Rete Robotica dell’USR - Piemonte

I Liceo

MODULI di Robotica Dalle conoscenze della Matematica e della Fisica alla metrologia e alla modellazione solida in 3D, in particolare allo scopo di realizzare, in ambito delle attività di Alternanza Scuola-Lavoro, la ricostruzione del tempio di Hera Lacinia

II Liceo

MODULI di Robotica Biomedicale Dalle conoscenze dell’ Anatomia e Fisiologia alle più attuali applicazioni della Robotica in ambito Biomedico dalle protesi alla diagnostica,e all’attività di Alternanza Scuola- Lavoro svolta nei laboratori di Anatomia Patologica dell’ASL1.

A chi è
rivolto

A tutti gli studenti incuriositi dagli interrogativi derivanti dalla complessità della Realtà che ci circonda e attratti dalla sfida di nuove proposte e opportunità.

 

 

Sulla porta dell’Accademia di Platone si legge


“ἀγεωμέτρητος μηδείς εἰσίτω”

NON ENTRI CHI NON E’ MATEMATICO

 

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||